La storia di una grande impresa. Da più di cinquant'anni.

Antolini Luigi & C. fonda le sue radici in oltre 50 anni di esperienza. L'azienda, in continua evoluzione, sostiene da sempre lo sviluppo della lavorazione delle pietre naturali e delle nuove tecnologie. Senza mai dimenticare il valore della qualità.


Nel 1920, in un piccolo laboratorio a Sant'Ambrogio di Valpolicella, nasce la prima attività della famiglia Antolini. Lo spirito imprenditoriale è talmente forte che vengono subito effettuati investimenti importanti per ampliare il sito produttivo e disporre di cave di proprietà.


Tra il 1950 e il 1960, Luigi Antolini prende in mano le redini dell'azienda affiancando gli zii nella direzione. In poco tempo, matura l'esperienza necessaria per avviare un'attività propria e fondare, assieme alla sorella, la ditta “Marmi Antolini”.


Dal 1961 al 1989, la nuova impresa Antolini Luigi & C. si sistema in quella che è tuttora la sua sede principale, nelle vicinanze del fiume Adige, a Sega di Cavaion. Negli anni a seguire, le collaborazioni con i mercati internazionali si intensificano e portano l'azienda a ritirare il primo premio nazionale Efibanca, testimone della qualità produttiva e dei traguardi economici raggiunti.


Gli ampliamenti non tardano ad arrivare: nel 1988, dall'unione di tre diverse aziende, viene fondata la ditta “Eurotrading” che copre un'area di 130.000 mq.


Nei dieci anni che segnano il passaggio dal 1990 al 2000, vengono acquisite le cave di Rosa Beta (in provincia di Sassari) Sarizzo Antigorio e di Sarizzo Antigorio (nel comune di Creola d'Ossola). Entrambe entrano a far parte del gruppo Antolini sotto il nome “Licci Alti e Simplon Graniti”. Nello stesso periodo, in Spagna viene acquistato il nuovo deposito “Eurotrading” e, in Brasile, viene costituita la nuova azienda “Eurobrasil Ltda”.


I primi anni del nuovo millennio, compresi tra il 2001 e il 2005, vedono inaugurare, presso la sede principale, la Stone Boutique e la Stone Gallery destinate all'esposizione di marmi, graniti e materiali esclusivi particolarmente pregiati. I due diversi showroom diventano, in poco tempo, dei punti di riferimento per gli esperti del settore.


Nel 2004 viene presentato lo showroom “Lifestyle”, uno spazio esclusivo che offre suggestivi spunti per allestire gli ambienti della casa, spazi contract, hospitality, retail e wellness. Il percorso espone soluzioni originali che reinterpretano la pietra naturale con stile ed eleganza.


In Francia, il gruppo Antolini acquisisce la cava di Brèche de Benou (Brèche de Vendôme) dove si estrae un minerale prezioso impiegato per le decorazioni della reggia di Versailles e altri palazzi storici d'Europa.


Anche il Madagascar vede nascere una divisione “Eurotrading” mentre il Brasile ospita la nuova “Antolini do Brasil” che, grazie a tecnologie innovative, aumenta la gamma dei materiali lavorati superando le 800 tipologie di marmi, graniti, limestone, onici e travertini. Un anno dopo, nello Zimbabwe, viene fondata “Zaibù” per gestire la cava di “Nero Assoluto Zimbabwe”.


Gli anni che vanno dal 2006 al 2009 sono scanditi dal susseguirsi di riconoscimenti. Il 50° anniversario della nascita di Antolini Luigi & C. conferma la professionalità dell'azienda che ha saputo accrescere e precorrere le aspettative del mercato.


La “Antolini do Brasil”, situata nello stato di Espirito Santo, arriva in poco tempo ad operare con tecnologie innovative, coprendo un'area di oltre 100.000 mq e introducendo nuove norme per il rispetto dell'ambiente e la sicurezza dei lavoratori.


Nasce, nello stesso anno, il nuovo showroom “Luxury Pavillon” con 400 mq dedicati alle collezioni più pregiate: Shellstone, Gemstone e Precioustone.


Il 2010 apre le porte alla nuova Stone Gallery di Carrara con un'esposizione di oltre 12.000 mq di pietre naturali provenienti da tutto il mondo. Contemporaneamente, la Stone Boutique si rinnova con nuovi impianti d'illuminazione studiati per mettere in risalto la traslucenza dei materiali.


Antolini Luigi & C. S.p.a. – Società di diritto italiano con Sede Legale in Via Napoleone, 6 – 37015 Sant’Ambrogio di Valpolicella (VR). Registro delle Imprese di Verona, P.IVA / VAT IT 0044809 023 3, REA VR-139580 del 10 Luglio 1974 – Capitale Sociale € 6.565.260 I.V. – P.E.C. al.spa@pec.antolini.it